Come vedere I Simpson Stagione 27 in Streaming

Ecco tutte le puntate de Come vedere I Simpson Stagione 27 in Streaming completamente in italiano e in Full HD. Vedi sotto Come vedere I Simpson Stagione 27 in Streaming .

[tabs style=”nav-pills”]
[tab title=”Descrizione”]I Simpson (“The Simpsons” il titolo originale) qui in streaming anche per tablet e smartphone (inclusi iphone e ipad), è una Serie Tv prodotta negli Stati Uniti, di animazione di grandissimo successo in tutto il mondo, iniziata nel 1989 da un idea di Matt Groening che si occupa tuttora della produzione, avendo poi aggiunto alla sua lista di creazioni altri gioielli come Futurama. La Serie è incentrata sulle vicende della famiglia Simpson, composta da Homer, Marge, Bart, Lisa e la piccola Maggie. Ambientata principalmente nella città di Springfield, si tratta di un ritratto in chiave satirica della classica famiglia della middle-class americana, incentrato quindi sugli stili di vita tipici d’ oltreoceano, sulle debolezze della società e sui luoghi comuni più noti che carattarizzano la vita di tutti i giorni, una comicità semplice che non manca però di quel necessario spessore che la rende adatta ad ogni tipo di pubblico.[/tab]
[tab title=”Storia”]I Simpson (The Simpsons) è una sitcom animata creata dal fumettista statunitense Matt Groening nel 1987 per la Fox Broadcasting Company. È una parodia satirica della società e dello stile di vita statunitensi, personificati dalla famiglia protagonista, composta da Homer, Marge e i loro tre figli Bart, Lisa e Maggie. Ambientato in una cittadina statunitense chiamata Springfield, la serie tratta in chiave umoristica molti aspetti della condizione umana, così come la cultura, la società in generale e la stessa televisione. La famiglia fu ideata da Matt Groening e James L. Brooks in una serie di corti animati di un minuto, da mandare in onda durante il Tracey Ullman Show. La loro prima apparizione nel talk show si ebbe il 19 aprile 1987 in un corto intitolato Good Night. Da quel momento, per due anni, I Simpson andarono in onda durante gli intermezzi pubblicitari dello show ottenendo un buon successo. Lo show debuttò sotto forma di episodi di mezz’ora in prima serata il 17 dicembre 1989. I Simpson è subito diventato uno show di punta della Twentieth Century Fox, grande casa produttrice di film; nel corso degli anni ha vinto numerosi e importanti premi televisivi.[1] Il numero del magazine TIME del 31 dicembre 1999 lo ha acclamato come “miglior serie televisiva del secolo”.[2] Il 14 gennaio 2000 lo show ha ottenuto una stella nella Hollywood Walk of Fame. È, a tutt’oggi, la più lunga sitcom[3] e serie animata[4] statunitense mai trasmessa. Come prova dell’influenza che lo show ha avuto nella cultura popolare, l’esclamazione contrariata di Homer Simpson, “D’oh!”, è stata introdotta nell’Oxford English Dictionary. I Simpson hanno inoltre influenzato diverse altre serie animate per adulti prodotte da metà anni novanta in poi[5]. Nel 2002, la rivista TV Guide ha classificato I Simpson all’8º posto tra I migliori 50 spettacoli televisivi di tutti i tempi[6], miglior posizione tra le serie animate. In Italia, lo show è trasmesso dalle emittenti del gruppo Mediaset, la quale detiene i diritti e ne doppia gli episodi, e dalla piattaforma satellitare Sky. Il primo episodio è andato in onda il 1º ottobre 1991 su Canale 5 in seconda serata, mentre i successivi sono stati trasmessi in fascia pomeridiana, prima di Bim bum bam. Nell’ottobre 1997, la programmazione si è spostata sull’emittente Italia 1. Dal suo debutto, sono stati finora mandati in onda 574 episodi per 26 stagioni. Nel 2007 è stato tratto un lungometraggio dalla serie, intitolato I Simpson – Il film (titolo originale The Simpsons Movie), uscito in quasi tutto il mondo il 27 luglio 2007, mentre in Italia il 14 settembre. L’8 ottobre 2011, dopo aver affrontato alcuni problemi finanziari con i doppiatori della sit-com animata, la Fox rinnova I Simpson per altre due stagioni, permettendo alla serie tv di raggiungere la venticinquesima stagione. Il 7 ottobre 2013, la Fox annuncia il rinnovo della serie per la ventiseiesima stagione.[7] Il 4 maggio 2015 la Fox annuncia il rinnovo della serie per altre due stagioni, giungendo così alla 28ª[8]: di queste la ventisettesima conterà 22 episodi[/tab]
[/tabs]

Lista completa degli episodi dei Simpson Stagione 27 in Streaming ITA Gratis:

[lists style=”minus” color=”#eded3b”]

  • I Simpson Stagione 27 Episodio 1 SUB ITA
  • I Simpson Stagione 27 Episodio 2 SUB ITA
  • I Simpson Stagione 27 Episodio 3 SUB ITA
  • I Simpson Stagione 27 Episodio 4 SUB ITA
  • I Simpson Stagione 27 Episodio 5 SUB ITA
  • I Simpson Stagione 27 Episodio 6 SUB ITA
  • I Simpson Stagione 27 Episodio 7 SUB ITA

[/lists]

‘The Simpsons’ Season 27, Episode 7 Live Stream: Watch Online

This Sunday on ‘The Simpsons’, Lisa goes on the road with Broadway legend Laney Fontaine after Homer loans her out as a way to make good on his poker bet.

Start spreading the news, Lisa Simpson has finally made it big!

This Sunday on The Simpsons, Lisa travels to New York with Broadway legend Laney Fontaine where she becomes a show-biz star through her performances. But just how does Lisa end up in sharing the stage with one of Broadway’s biggest stars?

As it turns out, Homer loaned her out to Laney as a way to make even on his $5,000 poker debt to the legend!

Dopo Charlie Hebdo, i Simpson omaggiano anche le vittime degli attacchi terroristici che hanno colpito Parigi lo scorso 13 novembre. Il tributo, discreto, è apparso nella puntata andata in onda sulla Fox lo scorso 22 novembre: sul cartellone luminoso di un teatro, su cui campeggia la scritta “Lafayette, The Musical”, compare il simbolo della pace con la Torre Eiffel inscritta nel cerchio, una “modifica” ideata dall’illustratore francese Jean Jullien nelle ore successive agli attentati. E subito diventata virale sui social network, a partire da Twitter.

I SEGRETI DEI SIMPSON, DALLA SCIENZA ALLA FILOSOFIA

Ci sono anche scienza e filosofia tra i segreti dei Simpson
E’ difficile incontrare qualcuno che non li conosca, che non si sia mai affacciato anche se per pochi minuti alla finestra-schermo per osservarli nel loro salone, sul divano. I Simpson, la famiglia più popolare della televisione con milioni di spettatori in tutto il mondo. Il segreto di questo successo? In tanti, nel tempo, hanno cercato di offrire risposte a questa domanda e non stupitevi se tra queste ci sono la Filosofia e la Scienza.
Si può parlare di scienza con il linguaggio di un cartone animato o di un fumetto? A questa domanda ha recentemente risposto in un’intervista su Radio Cusano Campus, nel corso del format Genetica Oggi, Marco Malaspina, giornalista scientifico, autore del libro edito da Sironi “La scienza dei Simpson. Guida non autorizzata all’universo in una ciambella”. Secondo Malaspina, la scienza presente nei Simpson, copre quattro aspetti principali. Prima di tutto ha lo scopo di divertire. A questo proposito potremmo citare Bart che nell’episodio “L’amico di Bart si innamora” dice a Milhouse: “Piangi quando ti sbucci un ginocchio, piangi quando finisce il latte al cioccolato, piangi quando fai la divisione per lungo e ti rimane il resto”.
Poi c’è la scienza per intenditori, ricca di citazioni colte come quelle che hanno a che fare con la matematica. Riferimenti per un pubblico esperto del settore. Non è un caso insomma se numerosi specialisti della matematica sono passati da prestigiose sedi universitarie al gruppo di sceneggiatori dei Simpson. «Avrei preferito vivere la mia intera vita come ricercatore – ha dichiarato ad esempio David X Cohen, uno di loro – ma penso che i Simpson rendano divertente la matematica».
Terzo aspetto della scienza nei Simpson, secondo Malaspina, è la presenza stessa di tanti scienziati nella serie animata come Stephen Hawking o il premio Nobel Dudley Herschbach che hanno anche doppiato i loro personaggi. Scienziati protagonisti attivi dunque negli episodi che li hanno visti coinvolti.
Infine i Simpson parlano di scienza con un linguaggio diverso che interessa soprattutto la vita quotidiana dello spettatore: la salute, la medicina, l’alimentazione, la chirurgia estetica. E’ per questo, spiega ancora Malaspina, che hanno un enorme valore educativo come serie animata, possono scatenare discussioni in famiglia e aiutare a far crescere il senso critico. E’ quello che accade ad esempio con il sistema sanitario americano, spesso sotto attacco nei Simpson che ne offrono una radiografia ironica ma spietata. Dai costi delle assicurazioni sanitarie alla mercificazione della salute, Malaspina racconta di come i due modelli di sanità impersonati nei Simpson dai due medici Julius Hibbert e Nick Riviera sono stati usati spesso in articoli scientifici come esempio di degenerazione di un sistema sanitario che antepone la burocrazia alla salute.
Non solo scienza però, i Simpson si adattano anche ad un’interpretazione filosofica. William Irwin, Mark T. Conard e Aeon K. Skoble hanno raccolto ne “I Simpson e la filosofia” 18 saggi che, attraverso il pensiero dei grandi filosofi, interpretano i personaggi del cartone. Gli autori di questo volume, hanno scomodato così Nietzsche per spiegare il Nichilismo del piccolo Bart e hanno identificato nella paziente Marge la realizzazione concreta della classificazione aristotelica delle virtù. La piccola Maggie può aiutare a comprendere meglio il valore del silenzio mentre il personaggio di Lisa risulta utile per parlare dell’anti-intellettualismo americano.

Redazione Autore