Google compra Fossil, novità in arrivo per gli smartwatch

Spesso, è molto meglio comprare un’ azienda già esistente, piuttosto che aprire una divisione nuova all’ interno della propria società. In questo modo ragionano le grandi aziende e, in quest’ ottica, Google non è stata da meno. L’ ultima notizia è di quelle che fanno tremare i polsi: Google compra Fossil, o meglio la divisione smartwatch di Fossil. Per quest’ operazione, l’ azienda americana, ha sborsato la bellezza di 40 milioni di dollari.

Ma cosa ha spinto un’ azienda importante come Google ad acquistare il reparto smartwatch di Fossil? Probabilmente, in un prossimo futuro, potremo portare al polso uno smartwatch chiamato Pixel Watch. Google, dopo aver iniziato la produzione dei propri smartphone, ha deciso di entrare con forza anche nel mercato degli orologi che si collegano al proprio telefono.

Google compra Fossil, la motivazione

Google compra Fossil anche grazie al sistema operativo che l’ azienda che produce orologi ha deciso di installare all’ interno dei propri dispositivi, ovverossia Google Wear OS. In verità, non installa esclusivamente questo sistema operativo, ma è presente sulla maggior parte dei suoi dispositivi. Questa è una ragione più che valida per comprare la divisione smartwatch di Fossil, in quanto l’ hardware già si integra perfettamente con il software.

Le operazioni commerciali di Google

Nella storia di Google, fino ad ora, sono state 2 le grandi acquisizioni di aziende: nel 2011, Big G acquistò Motorola, per poi rivenderla qualche anno più tardi a Lenovo, mentre nel gennaio del 2018, acquistò HTC. L’ acquisizone di motorola servì per acquisire i brevetti dell’ azienda in modo da perfezionare android, mentre HTC fu acquistata per acquisire un ottimo team di sviluppo che dovrà lavorare sui prossimi Google Pixel.

Grazie a questa mossa, crediamo che, in un futuro non troppo remoto, potremo assistere alla nascita del primo Pixel Watch, magari in concomitanza del lancio del prossimo Google Pixel 3 Lite.

Emilio Brocanelli

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.