Indice Apple negativo – pensieri di Tim Cook sul mercato iPhone e smartphone

Indice Apple negativo – pensieri di Tim Cook sul mercato iPhone e smartphone

Si parla oggi dell’affondo in borsa di Apple al 10,01%, la discesa dell’indice è iniziata ieri a causa di un ribasso delle stime dei ricavi in seguito al rallentamento della Cina, paese dove il dispositivo era richiesto ma ha visto crescere nuovi dispositivi locali cinesi (prospettive Cina). Il colosso di Cupertino, leggiamo sull’Ansa, ha bruciato 446 miliardi di dollari di capitalizzazione di mercato dal record del 3 ottobre scorso. Tra i colossi americani Microsoft, Amazon, Facebook e Google, Apple ha registrato perdite enormi ma a farne le spese non sono i futuri progetti di Cupertino riguardo lo sviluppo dei device che dei sistemi operativi.

Tim Cook è fiducioso

L’amministratore delegato, Tim Cook, in una lettera pubblicata a Bloomberg si è concentrato sui numeri positivi raggiunti nonostante la difficoltà internazionale alimentata anche dalla guerra dei dazi che, nonostante si fosse appianata con un miglioramento dei rapporti Usa-Cina, ha influito sugli equilibri di mercato.
Il Ceo di Apple ha sottolineato come nel periodo natalizio si sia registrato un aumento delle vendite degli iPad rispetto all’anno scorso e in patria, ovvero negli Stati Uniti, come in Canada siano aumentate le attivazioni degli iPhone. Un risultato commentato da Cook che vede in prospettiva una ripresa grazie al successo nei mercati chiave: Stati Uniti, Canada, Messico, Europa occidentale e l’area pacifico Asiatica. Buona fiducia, quindi, su Germania, Italia, Francia e paesi come Corea e Vietnam.

Cosa succede alla produzione smartphone?

E’ l’intera industria degli smartphone che in questo momento vede un momento di recessione per la saturazione del mercato, spiega ancora il CEO di Apple. Si può parlare, a nostro avviso, anche di una stasi in attesa dello sviluppo delle nuove innovazioni (esempio Qualcomm) con l’ultimo periodo che ha visto l’entrata prepotente di applicazioni legate all’intelligenza artificiale, alla nuova connettività 5G e alla realtà aumentata e virtuale. Questa serie di innovazioni, analizzando il caso Samsung Galaxy S9 e S10, venivano fuori sempre con rumor inediti ma, nella pratica, gradualmente inseriti nei nuovi modelli per testarli tecnicamente e nella resa qualità prezzo sul mercato; questa gradualità si è tentato di forzarla proprio a causa degli inasprimenti economici internazionali.

Cook continua ad analizzare le proprie ammiraglie affermando: “delle innovazioni che stiamo offrendo ai nostri clienti con iPhone XR, iPhone XS e iPhone XS Max, senza dubbio i migliori che abbiamo mai fatto. Questo momento ci dà l’opportunità di imparare e di agire, di concentrarci sui nostri punti di forza e sulla missione di Apple: offrire ai nostri clienti i prodotti migliori al mondo e fornire loro un livello ineguagliato di servizio. Dalle situazioni di difficoltà siamo sempre usciti più forti”.

Trackback/Pingback

  1. Huawei punisce due dipendenti, ecco perchè - Fasa - […] legata alla guerra economica internazionale. Forse in altri tempi, tra il colosso cinese e Apple, impegnata a risalire nei…

Invia commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.