Come vedere Io che amo solo te (2015) HD Streaming

Una commedia corale che riesce a mantenere un buon equilibrio fra il tono e il ritmo brillanti tipici del genere
***--
Locandina Io che amo solo te

Damiano e Chiara sono in procinto di sposarsi nel loro paese natale, Polignano a Mare. Quel matrimonio è il coronamento di una storia d’amore, ma non necessariamente quella fra i due ragazzi: il padre di Damiano, Mimì, e la madre di Chiara, Ninella, erano infatti una coppia in gioventù, ma essendo il fratello di Ninella, Franco, finito in galera per contrabbando Don Mimì, il potente locale, non aveva più potuto sposare Ninella, e aveva dovuto accontentarsi di Matilde, donna arida ma di ottima famiglia. Quali saranno le coppie destinate a rimanere insieme per la vita? E quanti altri segreti nascondono le famiglie di Damiano e Chiara?
Basato sul romanzo di Luca Bianchini, Io che amo solo te è una commedia corale che riesce a mantenere un buon equilibrio fra il tono e il ritmo brillanti tipici del genere e quel fondo di dolorosa verità che sottrae le caratterizzazioni al rischio di trasformarsi in macchiette. La forza del film è la recitazione di fuoriclasse come Michele Placido e Maria Pia Calzone (Mimì e Ninella) e di alcuni caratteristi di razza: da Dario Bandiera nei panni del truccatore Pascal a Eva Riccobono in quelli di Daniela fino ad Antonio Gerardi (Franco, il fratello galeotto di Ninetta). Anche la sceneggiatura, del regista Marco Ponti e dello stesso Bianchini coadiuvato da Lucia Moisio, è più scorrevole e divertente della gran parte delle commedie italiane contemporanee, e segue la falsariga di Mine vaganti (complice anche l’ambientazione pugliese e la presenza di Riccardo Scamarcio nei panni di Damiano) nel rappresentare una certa ipocrisia tutta meridionale con tenerezza più che con riprovazione.
Al centro della trama c’è il tema dell’autenticità, sia quella all’interno dei rapporti d’amore che quella individuale, e il film funziona particolarmente bene quando mette in relazione le difficoltà dei personaggi nell’essere fedeli a se stessi con la continua pressione esterna perché ci si rappresenti in modo diverso da come si è: anche in un paese che crede nelle radici i reality e i social hanno fatto breccia, e dunque un matrimonio unisce la tradizionale magnificenza delle celebrazioni meridionali con la nuova necessità di trasformare ogni occasione pubblica in uno show, secondo quel culto dell’apparenza che combina l’ostentazione della “robba” di verghiana memoria con la necessità contemporanea di trasformare ogni momento in una foto (photoshoppata), un video (recitato), un post o un tweet.
La cinepresa di Ponti si muove con agilità, coadiuvata dal montaggio veloce di Consuelo Catucci e dalla recitazione corale di attori che hanno fra loro una familiarità consolidata, come Scamarcio e Chiatti o Scamarcio e Placido. E ci spinge a riflettere, con leggerezza, su chi siamo e ciò che vogliamo davvero, al di là delle nostre maschere e delle aspettative di chi ci sta intorno.

[alert variation=”alert-warning”]Vuoi vedere questo film? leggi la nostra guida come vedere film in streaming[/alert]

IO CHE AMO SOLO TE
I colori del film riattivano immediatamente il ricordo dell’estate appena passata, magari affacciata sulla bella Polignano. Qui si è girato quando la bella stagione cominciava, “Io che amo solo te” che come suggerisce il titolo, sortisce direttamente dal best seller omonimo di Luca Bianchini (qui anche sceneggiatore). Il film è già pronto per la sala (esce proprio questo fine settimana) e i suoi protagonisti  passeranno la giornata a Bari per presentarlo. Alla Laterza, alle 18,30, ci saranno Bianchini, il regista Marco Ponti, il direttore di Apulia Film Commission che ha sostenuto la produzione, Daniele Basilio, il caporedattore di Repubblica Bari, Stefano Costantini, il critico Carlo Gentile. E, naturalmente, gli interpreti, Riccardo Scamarcio e Laura Chiatti.  Il cast, dopo la Laterza, saluterà alle 20,30 il pubblico del Galleria e alle 21,30 quello dello Showville, sempre a Bari. Domani, invece, saranno al The Space di Casamassima alle 17.15, al Cineplex Seven di Gioia del Colle alle 18.15, al Multisala Andromeda di Brindisi alle 20.30 e termineranno il loro giro alle 22 al Vignola di Polignano a Mare, ritornando “a casa”.

LENONNIANA
Per i 50 anni di Rubber Soul, il mitico album dei Beatles pubblicato nel 1965, il festival Time Zones dedica un omaggio “cinematografico” a John Lennon. L’appuntamento è, a partire dalle ore 20, nell’auditorium Showville di Bari. Presentata dal giornalista Enzo Gentile, la serata vedrà la proiezione di alcune pellicole realizzate da Lennon insieme alla sua compagna Yoko Ono. Il suo intento era quello di utilizzare varie tecniche, dalla musica ai linguaggi più estremi dell’arte contemporanea, dall’happening alla sperimentazione cinematografica, quella che oggi è l’equivalente dell’attuale videoarte. Le piccole Fly del 1971, e Bed in Amsterdam del 1972 ne sono due esempi significativi. Info timezones.it

TITANIC REQUIEM
Una combinazione di imponenti immagini olografiche in 3D e di musiche orchestrali, suonate dal vivo. È la ‘prima’ italiana di uno spettacolo unico nel suo genere, incentrato su una delle principali leggende dei mari. L’affondamento più celebre, quello del Titanic, rivive in musica e video al Palamazzola di Taranto, che alle 20 ospita ‘Titanic requiem’. Durante lo spettacolo, Robin Gibb, compianto leader storico dei Bee Gees, apparirà in Projected Hologram e interpreterà il brano “Don’t Cry Alone”. Info ciaotickets.it

MEDINA
Un lavoro molto ricco e pieno di sfaccettature, che affascina per l’equilibrio tra le varie anime, in un progetto ambizioso che testimonia la sua piena maturazione artistica. Si intitola ‘Medina’ il nuovo disco di Raffaele Casarano, che il sassofonista salentino presenta alle 18 alla Feltrinelli di Bari. Ingresso libero.

OPEN DANCE
Una riflessione politica attraverso il corpo ispirata a tre opere di William Shakespeare: Romeo e Giulietta, La Tempesta e Macbeth. È una ‘Trilogia’ ad animare il nuovo appuntamento di Open dance, il cantiere della nuova danza ospitato dalle 21 ai Cantieri Koreja di Lecce. Info 0832.24.20.00.

Musica
MUSIC INVADERS

Concerti, dj set, jam session in circa 25 pub e locali di Lecce in collaborazione con Confcommercio e Confesercenti. È ‘Music invaders’, la serata, organizzata da Officine della Musica, che rientra nelle manifestazioni collaterali che anticipano la quinta edizione del Medimex. Info officinedellamusica.org
MAL’S MOOD
Al Conservatorio di Monopoli  è in programma Mal’s Mood (Ricordando Mal Waldron): alle 11 conversazioni con Steve Potts e Gianni Lenoci, alle 12 proiezione del video Mal Waldron di e dalle 15 alle 18 sessione di musica d’insieme. Ingresso libero.
MADH
Al Demodé club di Modugno, alle 23 è protagonista Madh (acronimo di “My advice doesn’t help”, all’anagrafe Marco Cappai), da X Factor al Madhitation tour. Info demodeclub.it
ALBERTO PARMEGIANI
Al Nuovo Teatro Abeliano a Bari, alle 21.30 è in programma il concerto «Under a shimmery grace», dell’Alberto Parmegiani quintet. Info 328.451.78.00.
SALIS & QUARANTA
Ad Acquaviva delle Fonti, alle 21 al Dietro le quinte Antonello Salis & Vito Quaranta portano in scena “Appuntamento a Belleville”. Info 080.321.06.93.
LO SPINOSO
Al Docks 101 di Locorotondo, alle 22 per la rassegna Prossima fermata è in programma il live di Lo Spinoso. Info: www.docks101.it
DIVERSAMENTE FUNK
Allo Stone di Matera, alle 22.30 è in programma il concerto della band Diversamente funk. Info: 0835.33.99.68.
MAT
Al Mat di Terlizzi, alle 22  è in programma il live firmato Terrafraid, Edgarville e Oaks. Info 080.354.17.45.
BANDE A SUD
Bande a Sud ritorna a Trepuzzi inaugurando la stagione invernale, come di consueto, in occasione dei festeggiamenti patronali per San Raffaele: alle 19.30 nella Chiesa Madre concerto di musica sacra per organo, ensemble di fiati e coro in collaborazione con Conservatorio Tito Schipa di Lecce. Ingresso libero.
NICO RINALDI
Alle 21 al Mad Bistrot Club Boutique, in via XXIV maggio, 4 a Bari, Nico Rinaldi è l’ospite del tradizionale appuntamento con ‘W|5 ?’. Info 080.524.13.82.

Libri
LE POESIE DI SERRICCHIO

Alle 18.30, la Fondazione Banca del Monte di Foggia ospita un incontro incentrato sulla figura e l’opera del poeta di Monte Sant’Angelo, Cristanziano Serricchio. Per l’occasione, sarà presentata l’antologia delle sue liriche, intitolata Tutte le poesie e curata da Michele Vigilante. Ingresso libero.
LECCE PICTURE BOOK
Alle 9.30 la Biblioteca provinciale “Nicola Bernardini” di Lecce ospita una serie di appuntamenti dedicati al mondo delle parole e delle immagini per bambini, nell’ambito di Lecce picture . Info leccepicturebook.it
ROBERTO GASSI
Alla libreria Paideia di Modugno, alle 19 è in programma la presentazione di “Tra la panchina e il lampione”, romanzo di Roberto Gassi. Ingresso libero.
LA PROFEZIA DI IBN AL FARRÀ
A Vernole, alle 17 al Castello di Acaya è in programma la presentazione del libro “La profezia di Ibn Al Farrà” di Edoardo Micati. Ingresso libero.
MARIA PIA ROMANO
Alle 19 la Tipografia del Commercio di Lecce, ospita la presentazione del nuovo romanzo di Maria Pia Romano “Dimmi a che serve restare”. Ingresso libero.

Teatro
RAPIMENTI

Per il terzo appuntamento della rassegna Rapimenti va in scena André e Dorine, l’ultima produzione teatrale di Thalassia, alle 21 nel teatro comunale di Mesagne. Info: 331.3477311.
LE DUE VERGINI
Alle  21 al teatro Duse di Bari  la Compagnia Teatro Prisma di Bari va in scena con il nuovo lavoro scritto e diretto da Giovanni Gentile «Le due vergini», con Barbara Grilli e Maurizio Sarubbi.  Info 080.504.69.79.
ABRAMO
Alle 21 sul palco del teatro Kismet “Abramo” di Ermanno Bencivenga per la regia di Teresa Ludovico, nuova produzione dei neonati Teatri di Bari. Lo spettacolo sarà in replica fino a domenica 25 ottobre nella stagione del Comune di Bari e poi dal 29 ottobre all’1 novembre  nella stagione dei Teatri di Bari. Info teatridibari.it e 080.579.76.67.
IL DOTTORE INNAMORATO
Al Teatro Bravò di Bari, alle 21 va in scena “Il dottore innamorato” di Gennaro Desantis. Info 380.343.36.56.
STEFANO NOSEI
Alle 21.30 al Tatì di Bari, Komik Circus Tatì presenta lo spettacolo di Stefano Nosei. Info: 333.784.57.61.
CAPATOSTA
Per

il  primo appuntamento della stagione di prosa organizzata al teatro comunale di Ruvo di Puglia, alle 20.30 la compagnia Teatro Crest –Taranto porta in scena «Capatosta» scritto da Gaetano Colella, per la regia di Enrico Messina. Alle 19.30 vernissage della mostra di Cacciatori d’Ombra, ‘Post-it: riflessioni sulla teatralità. Il teatro tra verità e inganno’. Info bookingshow.itFinalmente in sala Io che amo solo te, il film di Marco Ponti con un cast di grandi nomi. Ispirato dal libro scritto da Luca Bianchini, il film prende anche il nome di una celebre canzone di Sergio Endrigo che, dal 1962 ad oggi, è stata cantata da numerosi artisti italiani.

Nel film con Riccardo Scamarcio e Laura Chiatti è Alessandra Amoroso a esibirsi sulle note di questo brano commovente.

In questa nuova featurette di Io che amo solo te, distribuita da 01 Distribution, a cantarla sono invece i protagonisti del film: da Luciana Littizzetto a Laura Chiatti, da Luca Bianchini a Eva Riccobono.

Scoprite com’è andata e quanti di loro sono dotati di una bella voce!

Ninella ha cinquant’anni e un grande amore, don Mimì, con cui non si è potuta sposare. Ma il destino le fa un regalo inaspettato: sua figlia si fidanza proprio con il figlio dell’uomo che ha sempre sognato, e i due ragazzi decidono di convolare a nozze. Il matrimonio di Chiara e Damiano si trasforma così in un vero e proprio evento per Polignano a Mare, paese bianco e arroccato in uno degli angoli più magici della Puglia.
    • DATA USCITA:
    • GENERE: Commedia
    • ANNO: 2015
    • REGIA: Marco Ponti
    • SCENEGGIATURA: Marco Ponti, Lucia Moisio
    • ATTORI: Riccardo Scamarcio, Laura Chiatti, Michele Placido, Luciana Littizzetto, Maria Pia Calzone, Eva Riccobono, Eugenio Franceschini, Dario Bandiera,Alessandra Amoroso, Enzo Salvi, Dino Abbrescia,Antonio Gerardi

Alberto Dandolo per Dagospia ha lanciato uno scoop che riguarda una delle più apprezzate cantanti italiane, Alessandra Amoroso, attualmente in America Latina per il lancio del suo primo disco in spagnolo, che, sul set di Io che amo solo te a cui ha preso parte in qualità di guest star d’eccezione, avrebbe stretto un forte legame amicale con uno dei protagonisti, il conterraneo Beppe Convertini:

Fermi tutti! E’ nata una nuova e tenera amicizia (solo quella) tra l’attore Beppe Convertini e la cantante Alessandra Amoroso. I due si sono conosciuti durante le riprese del film “Io che amo solo te” tratto dall’omonimo romanzo del “virilissimo” Luca Bianchini…

Prodotto da Italian International Film della famiglia Lucisano con Rai Cinema per la regia di Marco Ponti e tratto dall’omonimo bestseller di Luca Bianchini, Io che amo solo te, oggi nei cinema, è un film sulle gioie segrete, sull’arte di attendere e sulle paure dell’ultimo minuto. Tra ironia e commozione, è un avventuroso viaggio sull’amore, che arriva – o ritorna – quando meno te lo aspetti, ti rimette in gioco e ti porta dove decide lui. Come il maestrale, che accompagna i tre giorni di questa storia, sullo sfondo di una Puglia dove regnano ancora antichi valori e tanta bellezza. Il personaggio Antonino detto “l’Innominato” interpretato da Convertini vive un amore segreto che va ad intrecciarsi con la storia del film che vede tra i protagonisti Riccardo Scamarcio, Laura Chiatti, Michele Placido, Maria Pia Calzone e Luciana Littizzetto:

amoroso-bianchini.jpg

Un’ esperienza umana e professionale straordinaria a contatto con un cast e un gruppo di lavoro eccezionali magistralmente diretti da Marco Ponti.. Per non dire della produzione Italian International Film della famiglia Lucisano: una macchina perfetta. Il mio personaggio Antonino vive due vite parallele per paura di affrontare la realtà del luogo. Un personaggio che si barcamena tra bugie e tradimenti abbandonandosi alla passione nell’ombra vivendo nella comodità di una vita matrimoniale di facciata. Ambientato nella mia terra natia racconta usi, tradizioni e costumi del matrimonio in salsa Pugliese. E’stato emozionante lavorare in alcuni dei luoghi più belli del mondo tornando a casa tutte le sere dalla mia famiglia.. Ho respirato a pieno l’aria di casa mia,l’aria di quella Puglia che riesce a farsi sentire attraverso tutti i 5 sensi.

Attualmente Beppe Convertini è sul set della fiction ‘Non dirlo al mio capo’ nel ruolo di Lorenzo diretta da Giulio Manfredonia prodotta da Lux Vide per Rai 1 con Vanessa Incontrada e a gennaio sarà in teatro in una commedia musicale dove vestirà i panni di un frate di campagna che si trova a vivere in una grande città e avrà il compito di dare una svolta alla storia.

Redazione Autore