Recensione Oculus GO, realtà virtuale stand alone

Vi abbiamo già parlato di questo visore per la realtà virtuale lo scorso novembre, mettendolo in contrapposizione al Samsung Gear. Ora, finalmente, possiamo scrivere la nostra recensione Oculus GO, avendo avuto la possibilità di provarlo per una decina di giorni. Prima di iniziare con la recensione Oculus GO vera e propria, ci tengo a precisare le prime impressioni che, questo prodotto, c’ ha lasciato in bocca. Oculus GO, dal nostro punto di vista, ha parecchi pro e qualche contro. Nelle prossime righe proverò a sviscerare tutte le impressioni che questo visore mi ha lasciato i bocca. Innanzitutto, per chi non lo sapesse già, vado a spiegare brevemente cos’ è Oculus GO. Questo dispositivo non è nient’ altro che un visore per la realtà virtuale che va indossato davanti agli occhi.

recensione oculus go

Recensione Oculus GO, i pro

Quello che ancora non vi ho detto è che Oculus GO, per funzionare, non ha assolutamente bisogno ne di uno smartphone e ne di un televisore smart TV. La forza di questo visore è la possibilità di guardare film e serie TV direttamente dal visore. In vendita, sul sito ufficiale, possiamo trovare 2 versioni di Oculus GO, una da 32 GB e una da 64 GB. Ora vi posto i link per acquistarlo:

Oculus GO 32 GB e Oculus GO 64 GB.

La versione da 32 GB costa 219,00 €, mentre quella da 64 GB costa 269,00 €.

TI starai chiedendo il motivo per il quale ho inserito il link per acquistare questo visore nel paragrafo relativo ai pro. E’ proprio questo il motivo. Sicuramente, il visore Oculus GO è il dispositivo più economico che puoi trovare in commercio, considerando anche il rapporto qualità prezzo.

Il cuore di questo visore è un processore Qualcomm Smapdragon 821, che veniva montato sugli smartphone top di gamma un paio di generazioni fa. Le immagini che possono essere ammirate con questo visore risultano essere molto fluide.

Al momento attuale sono disponibili più o meno 1000 applicazioni. Molte di meno rispetto al Gear VR ma, gli sviluppatori, credono fortemente che tutte le app disponibili per Gear VR possano essere rese compatibili anche per Oculus GO.

Questo visore non si limita esclusivamente alla riproduzione di film e serie TV ma ti consente anche di poter giocare ai titoli compatibili e ad ascoltare la musica con le app che hai a disposizione.

Oculus GO, in virtù del fatto che non abbia bisogno di smartphone e smart TV, può essere utilizzato anche in modo portatile, ad esempio quando ti trovi in treno o in macchina ( ovviamente nel caso tu non sia il guidatore ).

Recensione Oculus GO, i contro

Non possiamo affermare che questo prodotto non sia un ottimo visore per la realtà virtuale, anzi, sono più che convinto che si uno dei migliori. I punti a sfavore sono fondamentalmente 2: I tempi di caricamento delle app e la durata della ricarica della batteria. Diciamo solamente che non è dotato di ricarica rapida, quindi può volerci anche una notte intera per caricare la batteria. Anche l’ autonomia della batteria stessa non è un punto a favore. Di rado si riescono a superare le 2 ore di utilizzo.

Emilio Brocanelli

Potrebbe interessarti anche:

Recensione Samsung Gear VR.

Realtà virtuale, YouTube VR su Oculus GO e Gear VR.

Oculus Rift vs HTC Vivo.

PlayStation VR, prezzo e caratteristiche.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.