Macchina per il caffè , le migliori in commercio

Macchina per il caffè , le migliori in commercio

La macchina per il caffè è ormai entrata a far parte della nostra casa e, nella nostra cultura ha sostituito la vecchia macchinetta. La nuova macchina per il caffè a cialde è sicuramente più funzionale, necessita di poca manutenzione, non va lavata accuratamente ogni giorno ma, con questo, non vogliamo dire che debba essere abbandonata a se stessa. Nell’ acqua di casa nostra è presente molto calcio, quindi, periodicamente, la nostra macchina per il caffè deve essere pulita con prodotti appositi, altrimenti i tubi dai quali fuoriesce il caffè potrebbero ostruirsi e, quindi, la macchina per il caffè potrebbe non funzionare più molto bene. Un’ altra nota positiva delle nuove macchine è la velocità con la quale si può fare un caffè, basta accendere la macchina, attendere 1 minuto che si riscaldi l’ acqua, inserire la cialda e premere il tasto di avvio ed in men che non si dica il nostro caffè sarà pronto da gustare. Con la diffusione di queste macchine per il caffè, le aziende possono offrire la macchina per il caffè a noleggio gratuito, con il solo obbligo di acquistare le cialde da loro, in esclusiva. Tutti quelli che non vogliono questo vincolo, possono benissimo comprare la propria macchina per il caffè e nelle righe seguenti inseriremo qualche prodotto da poter acquistare online. Macchina per il caffè, De’Longhi EC 201.CD.B  Questa macchina per il caffè De’ Longhi è una semi professionale, ha il beccuccio per 2 caffè contemporaneamente, le cialde che utilizza sono compostabili, quindi è anche molto ecologica. Ora la troviamo su Amazon in offerta, approfittatene. Macchina per il caffè, Nespresso Essenza Mini Krups XN110B Questa macchina per...
Cos’è il toner compatibile per le stampanti laser

Cos’è il toner compatibile per le stampanti laser

Le stampanti laser e il toner compatibile con tutti i tipi di stampanti Le stampanti laser sono una tipologia di stampante che si utilizza per grandi quantitativi di stampa, nelle grandi aziende o uffici. Funzionano grazie a consumabili detti toner. Nelle stampanti laser si utilizza il toner, che è in pratica un contenitore di forma cilindrica con una polvere molto fine che contiene delle particelle di carbone, degli ossidi di ferro e della resina. Si utilizza appunto nelle stampanti laser e anche nelle fotocopiatrici e fax. La stampante laser funziona tramite un tamburo che imprime il toner sui fogli e successivamente tramite un riscaldatore, lo fonde e lo imprime sulla carta. I colori in cui è disponibile sono i quattro colori base ovvero ciano, magenta, giallo e nero. Vi sono varie tipologie di toner, principalmente si suddividono in tre tipi, ovvero toner originale, compatibile, rigenerato. Il toner originale Il toner originale è quello del marchio originale del produttore della stampante e macchinari da ufficio. solitamente da totale garanzia di qualità e compatibilità e per questo molti lo preferiscono rispetto ad altri tipi di toner. Il toner rigenerato Il toner rigenerato non è altro che un toner originale fatto rivivere una seconda volta, ovvero quando è esausto viene riempito con nuovo toner. Si può ripetere l’operazione per tre-quattro volte di seguito, dopodiché è conveniente non utilizzarlo più. Il toner compatibile Il toner compatibile per stampanti laser è invece un prodotto realizzato nuovo di fabbrica, che non porta però il marchio originale bensì un marchio secondario di produttori di cartucce e toner. E’ però costruito in modo da risultare compatibile al...
Cos’è e a cosa serve il cloud computing

Cos’è e a cosa serve il cloud computing

Cloud computing, definizione e utilità Oggi si sente spesso parlare di cloud computing, ma che cosa si definisce realmente con questo termine? e a cosa serve il cloud computing? Che cos’è il cloud computing Che cos’è il cloud computing? Il cloud computing, o nuvola informatica in italiano, é una forma tecnologica di terziarizzazione dei servizi. In pratica è un servizio che offre un’impresa terza che va a gestire tutte le risorse computerizzate di un’azienda che le affida questo compito. Grazie a questo servizio quindi le imprese affidano la gestione delle loro risorse digitali a un provider specializzato, e da questo momento le stesse sono erogate tramite il web all’azienda cliente con un contratto che viene detto di outsourcing. Tutte le risorse informatiche create da un’azienda quindi, come archiviazione, elaborazione e trasmissione dati, sono in questo modo custodite e gestite da un fornitore terzo, che rilascia al cliente la possibilità di accedervi ogni volta che ne ha bisogno, e queste risorse poi vengono lasciate in un pool condiviso delle risorse. In caso di computer di una medesima azienda che fossero collegati tra loro in una rete locale (rete detta LAN) o in una rete geografica (detta WAN) tale possibilità viene estesa anche ad altri computer e dispositivi remoti che si trovano sulla stessa rete, collegati quindi allo stesso cloud provider, che hanno i permessi per accedervi, anche tramite un semplice internet browser. Questo servizio funziona sia con la rete via cavo che wireless. Contratto e modalità del servizio L’impresa che fornisce il cloud si accolla gli oneri di acquistare l’infrastruttura necessaria per gestire i vari servizi informatizzati secondo la richiesta...
Elon Musk: tre progetti hi-tech estremi

Elon Musk: tre progetti hi-tech estremi

Elon Musk riesce sempre a far parlare di sé: che sia per le incredibili auto elettriche della sua Tesla, per i progetti spaziali che inviano razzi verso Marte sulle note di David Bowie o per i suoi tweet fra il serio e il faceto, il geniale imprenditore sudafricano non passa mai inosservato. Nell’ultimo anno, per esempio, l’inventore è salito agli onori delle cronache per tre progetti hi-tech davvero estremi, che poco sembrano c’entrare con le sue imprese più conosciute: tre investimenti che hanno generato tantissimo rumore, con tantissime critiche, dubbi e divertimento. Perché sembra proprio che nessuno riesca a riconoscere il confine che Musk traccia fra realtà e finzione: sarà proprio tutto vero quello che dice? Vediamo i tre progetti! 1 – Il lanciafiamme: proprio così, in principio fu il lanciafiamme. All’inizio di quest’anno, Elon Musk ha fatto partire un’interessante iniziativa sotto il nome della compagnia di sua proprietà che si occupa giornalmente di trovare sistemi di trasporto sotterraneo alternativo, la Boring Company (il nome, Boring significa Noioso, è già un programma): a fronte di una vendita di 50mila cappellini con il nome della società, avrebbe messo sul mercato un secondo gadget aziendale. Un fucile lanciafiamme in grado di generare una fiamma blu di pochi centimetri. La notizia ha lasciato tutti interdetti, convinti si trattasse di uno scherzo: invece, Musk ha pubblicato dopo poche ore un video in cui mostrava un dispositivo funzionante. Inutile dirlo, in poche ore la Boring Company ha venduto oltre 10mila pezzi fra i 20mila già prodotti, a 500 dollari l’uno. A chi gli ha chiesto su Twitter le motivazioni della sua scelta, Elon Musk...
Come proteggersi dai furti con le barriere antintrusione e gli allarmi

Come proteggersi dai furti con le barriere antintrusione e gli allarmi

Chi abita in una villa sa quanto è reale il pericolo di trovarsi di fronte un ladro o peggio ancora un potenziale malfattore. Scavalcare un muro di cinta che affaccia sulla strada al piano terra è facilissimo. Ecco che ci si dota di tutte le diavolerie elettroniche possibile per preservare la propria sicurezza. Quali sono gli ultimi ritrovati della tecnologia per proteggersi contro i ladri? Lasciando al momento da parte i sistemi meccanici come inferriate e porte blindate, concentriamoci sui sistemi di allarme elettronici. Per proteggere una villa o un appartamento esistono dei nuovi sistemi di antifurto che si collegano alla rete e che dialogano perfettamente a distanza con il proprietario di casa. I componenti per realizzare un buon impianto di allarme sono: centrale sensori di rilevamento di movimento sirena antifurto perimetrale telecamere di sorveglianza contatti magnetici per porte e finestre Esternamente, specie se abitiamo in villa. le barriere antintrusione sono efficacissime per prevenire l’entrata nella nostra proprietà privata di un malintenzionato. Si tratta di sensori di rilevamento che si posiziona uno di fronte l’altro a distanza di metri. Quando vengono attivate creano un fascio invisibile infrared che se valicato, se interrotto dal passaggio di un essere umano, provoca un segnale di allarme che viene inviato alla centrale. La centralina fa scattare la sirena e contestualmente parte una chiamata telefonica al padrone di casa. Le barriere a raggi infrarossi possono essere montate esternamente, internamente e coprono distanze anche di centinaia di metri. La centrale è il cuore del sistema. Ad essa sono collegati anche altri rilevatori di movimento, sia interni che esterni, telecamere e contatti per porte e finestre....
Cosa sono e come funzionano le dashcam

Cosa sono e come funzionano le dashcam

Le avrete sicuramente notate sul cruscotto o sul parabrezza di parecchie auto, sono quelle piccole videocamere che riprendono la strada percorsa. Si chiamano dashcam o telecamere per auto. Hanno avuto un buon successo in Russia e Stati Uniti e poi sono arrivate da noi. Come funzionano, a cosa servono, quanto costano? Cos’è e cosa fa una dash cam? Una dash cam è fondamentalmente una piccola camera che può essere installata nella tua auto (di solito sul parabrezza) e registra costantemente video (e anche audio) mentre guidi. Questo tipo di camere stanno aumentando di popolarità e possono essere utilizzate da qualsiasi autista che desidera proteggersi mentre è in viaggio.Proteggersi da cosa? Le fotocamere forniscono al guidatore sicurezza e responsabilità fungendo da testimoni oculari imparziali in caso di incidenti . Il filmato registrato fornisce indiscutibili prove di ciò che è accaduto prima, durante e dopo un incidente, nel caso si verifichi. Questo filmato aiuterà nel provare l’innocenza in un incidente d’auto, o proteggersi da false affermazioni e frodi assicurative. Le webcam Dash possono anche registrare eventi casuali e interessanti che accadono nella vita di tutti i giorni. Le fotocamere sono anche una scelta popolare per i genitori di nuovi guidatori, per aiutare a monitorare le abitudini di guida dei loro conducenti adolescenti. Esistono vari tipi di dash cam? Due importanti caratteristiche delle camme del trattino per distinguere sono le cam a cruscotto a singola lente (anche chiamate cam a 1 canale) e le cam cruscotto a doppia lente (conosciute anche come cam a 2 canali perchè hanno una telecamera posteriore per la retromarcia). Le cam a 1 canale registrano da un...