Come migliorare efficacemente l’usabilità del tuo negozio Magento?

Come commerciante, a volte potresti trovare alte frequenze di rimbalzo, tassi di conversione più bassi di quanto desideri o qualsiasi altro segnale che ti avvisa di problemi nel tuo negozio online. A determinare tutto questo, è la mancanza di un componente molto importante: l’usabilità del negozio online. Molti infatti non riescono nel loro obiettivo principale, ovvero rendere l’acquisto facile per i loro clienti.

Quindi, perché i clienti se ne vanno e come evitarlo?

I clienti potrebbero rinunciare all’acquisto a causa di numerosi fattori, in primis una navigazione troppo complicata. Ci sono molti altri siti che vendono i tuoi stessi prodotti e i tuoi clienti non hanno tempo per imparare come usare il tuo.

Esistono molte linee guida sull’usabilità dell’e-commerce online, con istruzioni attuabili che dovrebbero cercare di aiutarti ad ottenere tassi d’abbandono più bassi e aumentare la conversione. Tuttavia, c’è un problema con tutte queste linee guida: hanno testato molti siti di e-commerce, ma non il tuo.

È vero che la maggior parte dei negozi online affronta problemi di usabilità simili, ma ogni azienda è unica con diversi tipi di clienti, settore specifico e strategia aziendale. Per questo motivo non è possibile creare un elenco fattibile di linee guida che funzionerà per tutti i negozi online: ciò che funziona per uno potrebbe non funzionare per un altro. Tuttavia, c’è un modo per trovare e risolvere i problemi di usabilità e rendere gli utenti meno propensi ad abbandonare il tuo sito.
Verifica l’usabilità del tuo negozio per individuare possibili difetti

Confrontare il tuo negozio online con le pratiche migliori a proposito di usabilità è solo una piccola parte del lavoro. 
È necessario misurare due tipi di dati: quantitativi e qualitativi. La maggior parte delle agenzie utilizza Google Analytics per raccogliere dati numerici che rispondono alle domande chi, cosa e quando, ma non rispondono alle domande più importanti: perché e come? Per rispondere a queste domande, è necessario utilizzare strumenti e metodi di test di usabilità.

Uno di questi è HotJar, che consente di raccogliere heatmap, registrazioni dei visitatori, canalizzazioni di conversione e aiuta a capire come i visitatori interagiscano con un negozio. Accoppiare dati numerici con misurazioni qualitative è fondamentale per avere un quadro completo degli utenti e delle loro esigenze, oltre che per essere in grado di rilevare possibili difetti. In realtà, sarebbe ottimale un vero e proprio audit da parte di professionisti. Ci sono molte agenzie che si occupano di ecommerce e che sono quindi in grado di stilare un rapporto in merito all’usabilità di un negozio online.

Con consigli concreti sulla progettazione, è possibile discutere i prossimi passi. A volte, se ci sono troppi problemi da risolvere, è più comodo creare tutto da zero, ma in genere è meglio optare per una strategia di riprogettazione per ridurre al minimo il rischio, massimizzare il ROI e migliorare continuamente il negozio web.

A questo punto, possono essere impostati obiettivi di conversione e create iterazioni di progettazione. Tuttavia, non possiamo essere sicuri che il nuovo design funzioni meglio della versione attuale senza test. Abbiamo bisogno di scoprire quale delle due versioni avrà più successo: A o B? Per trovare una risposta a questa domanda dovremo necessariamente eseguire un A/B test, il metodo di prova più semplice disponibile. Si tratta di un esperimento tra diverse versioni di design della stessa pagina utilizzate per testare potenziali miglioramenti. Una volta scoperta la versione più efficace per guidare il comportamento che preferiamo, non resta che implementarla.

Che tu stia gestendo un negozio Magento di successo o che tu sia a conoscenza di determinati problemi di usabilità, ricordati che c’è sempre spazio per migliorare.

Redazione Autore