Indice Apple negativo – pensieri di Tim Cook sul mercato iPhone e smartphone

Indice Apple negativo – pensieri di Tim Cook sul mercato iPhone e smartphone

Si parla oggi dell’affondo in borsa di Apple al 10,01%, la discesa dell’indice è iniziata ieri a causa di un ribasso delle stime dei ricavi in seguito al rallentamento della Cina, paese dove il dispositivo era richiesto ma ha visto crescere nuovi dispositivi locali cinesi (prospettive Cina). Il colosso di Cupertino, leggiamo sull’Ansa, ha bruciato 446 miliardi di dollari di capitalizzazione di mercato dal record del 3 ottobre scorso. Tra i colossi americani Microsoft, Amazon, Facebook e Google, Apple ha registrato perdite enormi ma a farne le spese non sono i futuri progetti di Cupertino riguardo lo sviluppo dei device che dei sistemi operativi. Tim Cook è fiducioso L’amministratore delegato, Tim Cook, in una lettera pubblicata a Bloomberg si è concentrato sui numeri positivi raggiunti nonostante la difficoltà internazionale alimentata anche dalla guerra dei dazi che, nonostante si fosse appianata con un miglioramento dei rapporti Usa-Cina, ha influito sugli equilibri di mercato. Il Ceo di Apple ha sottolineato come nel periodo natalizio si sia registrato un aumento delle vendite degli iPad rispetto all’anno scorso e in patria, ovvero negli Stati Uniti, come in Canada siano aumentate le attivazioni degli iPhone. Un risultato commentato da Cook che vede in prospettiva una ripresa grazie al successo nei mercati chiave: Stati Uniti, Canada, Messico, Europa occidentale e l’area pacifico Asiatica. Buona fiducia, quindi, su Germania, Italia, Francia e paesi come Corea e Vietnam. Cosa succede alla produzione smartphone? E’ l’intera industria degli smartphone che in questo momento vede un momento di recessione per la saturazione del mercato, spiega ancora il CEO di Apple. Si può parlare, a nostro avviso, anche di una...
Divieto vendita iPhone in Germania, news sul caso

Divieto vendita iPhone in Germania, news sul caso

Apple ha attivato il ritiro degli iPhone 7 e iPhone 8 dal mercato tedesco a causa del provvedimento legato alla sentenza emessa a dicembre dal tribunale di Monaco. Ne avevamo parlato qualche giorno fa, in sostanza, Qualcomm ha accusato Apple di aver violato un suo brevetto relativo ai chip di risparmio energetico, quindi da oggi scatta il divieto vendita iPhone in Germania. Il tribunale di Monaco, leggendo le carte e, in maniera indipendente, legandosi ad altri contenziosi internazionali, ha dato ragione al produttore di chip e ha indetto il blocco dei dispositivi Apple accusati di aver il componente ricopiato. Divieto vendita iPhone, il comunicato ufficiale di Qualcomm Qualcomm, prevedendo un possibile ricorso, ha depositato una cauzione di 1.34 miliardi di euro nel caso la sentenza venga rivista in favore di Apple. La comunicazione dell’inizio ingiunzione è stata data da Qualcomm stessa con un comunicato ufficiale pubblicato sul sito. “Qualcomm annuncia di aver emesso obbligazioni di sicurezza per un totale di 1,34 miliardi necessari per far valere le decisioni ordinate dalla Corte il 20 dicembre 2018. Apple, spiega la nota, sta violando la tecnologia di risparmio energetica brevettata e utilizzata negli smartphone. Qualcomm inventa tecnologie innovative che trasformano il modo in cui il mondo si connette, calcola e comunica. Tutto ciò, include la nostra attività di licenza QTL e la stragrande maggioranza del nostro portafoglio brevetti. Qualcomm Technologies, Inc., una controllata di Qualcomm Incorporated, gestisce, insieme alle sue filiali, tutte le nostre funzioni di ingegneria, ricerca e sviluppo, e tutte le nostre attività di prodotti e servizi, incluso il business dei semiconduttori di QCT”. A causa di questa violazione, per...
iPad Pro 2018 , senza bordi e con sblocco facciale

iPad Pro 2018 , senza bordi e con sblocco facciale

Sono stati presentati i nuovi iPad Pro 2018 , anche se, praticamente tutte le caratteristiche erano state ampiamente annunciate. IPad Pro 2018 è stato presentato nella mattinata newyorkese, costringendo anche OnePlus ad anticipare la presentazione del potentissimo OnePlus 6T. L’ iPad Pro 2018 sarà un tablet senza bordi e con lo sblocco facciale, il famoso FaceID presente anche sugli iPhone. iPad Pro 2018 , tutte le caratteristiche IPad Pro 2018 sarà prodotto in 2 versioni, una con display da 11 pollici e una con display da 12,9 pollici ( poco più piccolo del nuovo MacBook Air da 13,3 pollici, presentato una decina di minuti prima dell’ iPad Pro 2018 ). Durante la presentazione, è stato modificato con l’ iPad Pro 2018 un file di Photoshop con 127 livelli di profondità ( quindi si è trattato di un file pesantissimo ), in poco tempo, dimostrando che, come ha detto John Ternus ( Head of Hardware Engineering di Apple ), l’ iPad Pro 2018 è più potente del 90 % dei notebook presenti sul mercato attualmente. Per quanto riguarda le caratteristiche tecniche dei 2 nuovi dispositivi Apple, iniziamo con il dire che, a parte i 2 pollici di diagonale di differenza, tecnicamente i 2 iPad sono praticamente identici. Stesso SoC , stesso comparto grafico, stesse fotocamere, stessa memoria ( sia RAM che ROM ) e stessa dotazione software, si differenziano solo per il display. Nonostante il display più ampio, iPad Pro 2018 riesce a mantenere delle dimensioni contenute, grazie alla riduzione decisa dei bordi nel dispositivo, nonostante siano ancora presenti in minima parte. Per ridurre le dimensioni in questo modo, la Apple ha optato...
IPad Pro 2018, presentato il 30 ottobre

IPad Pro 2018, presentato il 30 ottobre

Il prossimo 30 ottobre 2018, la Apple, in un evento organizzato a New York, presenterà i nuovi modelli di iPad Pro 2018. Dopo aver presentato gli ottimi iPhone Xs e iPhone Xs Max, il modello economico di casa Apple, cioè l’ iPhone Xr, uscirà ufficialmente il 26 ottobre 2018, 4 giorni prima della presentazione ufficiale del nuovo iPad Pro 2018. iPad Pro 2018 , le caratteristiche tecniche La Apple, per questi nuovi iPad Pro 2018, ha deciso di fare le cose in grande, questi nuovi dispositivi avranno la ricarica wireless integrata, ovviamente il FaceId che sarà posizionato nella fotocamera frontale. Come per tutti i nuovi dispositivi Apple, l’ azienda di Cupertino ha deciso di eliminare il tasto fisico Home. Il nuovo iPad Pro 2018 verrà prodotto in 2 varianti, uno con il display da 11 pollici e l’ altro da 12,9 pollici. Probabilmente, per motivi strettamente economici, il pannello del nuovo iPad Pro 2018 non sarà OLED come l’ iPhone Xs ma LCD. Nel nuovo iPad Pro 2018, la Apple ha deciso di eliminare la porta Lightning, per passare alla porta usb type C che montano tutti gli smartphone di ultima generazione, questa possiamo considerarla una novità rivoluzionaria per quanto riguarda un prodotto Apple. Il jack per le cuffie, con molta probabilità è stato abolito. Gli utenti potranno utilizzare le Apple Pods al posto delle classiche cuffie. E’ stata progettata anche una nuova Apple Pencil, molto più performante rispetto alle penne che sono state distribuite sul mercato fino ad ora. Il 30 ottobre 2018 verranno presentati anche altri 2 nuovi prodotti, il MacBook Retina da 13 pollici, ed anche...
AirPods, gli auricolari senza fili in arrivo da Apple

AirPods, gli auricolari senza fili in arrivo da Apple

Cuffiette, auricolari con fili che s’ingarbugliano sempre? Preistoria. A breve la Apple lancerà un nuovo prodotto, “AirPods” ovvero degli auricolari senza fili, che funzionano esattamente come tutti gli altri ma che una volta configurati non hanno bisogno di alcun tipo di cavo. Ma com’è possibile? La Apple ha pensato ad un chip, chiamato W1, che in questi auricolari consente un collegamento facilissimo wireless, con una carica che dura fino a 5 ore e molte caratteristiche in più. Basta un tap per il primo utilizzo, poi non occorre fare più nulla. Gli AirPods infatti comprendono quando vengono indossati, restano connessi e si mettono automaticamente in pausa quando vengono tolti. In più c’è Siri, l’assistente personale sempre presente, basta un doppio tap su uno degli auricolari per chiedere informazioni o impartire comandi. Comprendono tutto. Pare incredibile ma gli AirPods sembrano dotati di un’intelligenza quasi umana. Basti pensare che sanno la differenza tra quando si ascolta e quando si parla, così quando si fa conversazione vengono eliminati i rumori di fondo per evidenziare la voce mentre quando si ascolta il chip, sensori ottici e accelerometri di movimento attivano il microfono per farti scegliere se usare uno o entrambi gli auricolari. Parlando di numeri, abbiamo già detto che la carica arriva fino a 5 ore, ma la custodia permette di ricaricarli sempre e bastano 15 minuti per un ascolto di 3 ore, inoltre hanno 24 ore di autonomia con la custodia di ricarica. Ottimi per l’ascolto di musica, ma anche dei film, gli AirPods si collegano a tutti i dispositivi firmati Apple, iPhone, Mac, Apple Watch. Dove non sono collegati automaticamente basta selezionarli,...