Come girare lo schermo del pc in pochi passaggi

In questa guida voglio spiegarti come girare lo schermo del pc. Se state leggendo questa guida, ovviamente sapete benissimo il motivo per il quale volete girare lo schermo del pc ma, rivolgendomi a chi sta leggendo queste righe solo per curiosità, secondo voi, perchè qualcuno vorrebbe sapere come girare lo schermo del pc? La domanda è plausibile ma la risposta, oltre che molto semplice, può avere molteplici risposte. Si può voler ruotare schermo del pc semplicemente per fare uno scherzo ad un nostro amico poco avvezzo alla tecnologia, oppure abbiamo la necessità di collocare il monitor sul soffitto, quindi a testa in giù, oppure dobbiamo visualizzare le pagine in modo verticale rispetto alla posizione classica.  Esistono diversi modi per girare schermo del pc ( a seconda anche del sistema operativo utilizzato ). Ora andremo a vedere tutti questi metodi, divisi per le diverse versioni di Windows. Come girare schermo del pc su Windows 10 Per girare lo schermo del pc su Windows 10 devi cliccare sul tasto start, poi sulla rotellina che trovi a sinistra ( impostazioni ). A questo punto dovrai cliccare sull’ icona ” Sistema “. Nella schermata che si apre fai clic su ” Schermo “ e poi vai a cambiare l’ orientamento come nell’ immagine sottostante. Come girare lo schermo su Windows 7 o 8/8.x Per girare lo schermo su pc con Windows 7 o Windows 8 / 8.x, devi cliccare con il tasto destro in una parte del desktop priva di icone e poi selezionare l’ opzione ” Risoluzione dello schermo “. Adesso, dal menu a tendina devi cambiare il tipo di orientamento in... leggi tutto

Recensione Cassa Portatile Aukey con 14 ore di riproduzione (SK-M7)

La nostra recensione della cassa Aukey SK-M7: un’ altoparlante con molta autonomia e potenza. Pareri e consigli sull’acquisto dell’Aukey SK-M7 Abbiamoprovato decine di casse durante questi anni ma poche volte siamo rimasti soddisfatti come con questa: Aukey SK-M7. Ormai Aukey è una garanzia non solo nelle spedizioni ma anche nella qualità dei prodotti. E questa volta hanno fatto centro: unire la potenza alla durata della batteria è stata un buona idea! Funzionamento dell’Aukey SK-M7 Il funzionamento della cassa Aukey SK-M7 è uguale a tutte le altre che abbiamo recensito fino ad ora. Tasto accensione, volume sù e giù, e il tasto multifunzione che permette di cambiare musica o rispondere alle chiamate. Infine il tasto bluetooth che premendolo mette l’altoparlante in modalità ricerca per l’accoppiamento con altri dispositivi. Design e Material dell’Aukey SK-M7 Il design di questa cassa è molto accattivante e il colore nero è sempre una sicurezza sia negli ambienti informali che in quelli più formali. Dove posso comprare l’Aukey SK-M7 La cassa Aukey SK-M7 è disponibile... leggi tutto

Sherlock: la serie TV Netflix (Recensione)

La nostra recensione sul detective londinese Sherlock Pareri su una delle serie TV Netflix più amate Vorrei consigliare oggi una serie tv magistrale, a dir poco stupenda , con tanti colpi di scena , storie e racconti stupendi che ti tengono incollato allo schermo, ecco a voi… Sherlock Holmes. La serie ovviamente è ambientata nella città dei crimini e del cupo , Londra. Quello che rende speciale questi episodi dell’800 è essere ambientati ai tempi d’oggi. Una novità finalmente. La serie prende le storie dei libri per portarli nell’era moderna, ma disseminando le storie di riferimenti riuscendo a non stravolgere le storie riescono a non risultare noiose per coloro che hanno letto i libri. Uno dei punti di forza della serie sono le storie che si svolgono in 90 minuti, piene di twist e molto intriganti. La serie conta 4 stagioni e per la durata degli episodi prima citata , vi terrà per molto tempo impegnati ad indagare con Sherlock Holmes. La serie riesce ad armonizzare perfettamente la grande capacità dei due protagonisti con l’aiuto di un cast di supporto d’altissimo livello.La serie presenta inoltre una grande cura dei dettagli che regaleranno delle chicche per i più attenti. Forse potrete incontrare difficoltà in alcuni dialoghi molto ricchi e amplificati o nelle analisi di Sherlock Holmes che molte volte a noi non porteranno un risultato mentre nella sua testa tutto sarà limpido , ma vi assicuro che anche questo è gradevole da sopportare perchè ci aiuta ad addentrarci di più nell’atmosfera. Recuperatela assolutamente. La serie è reperibile su Netflix e su Infinity, inoltre molti siti la rendono disponibile anche in streaming.... leggi tutto


Fiorentina – Roma in streaming gratis dove vederla

L’ undicesima giornata di campionato inizierà con la Roma che sfiderà la Fiorentina in trasferta. Sicuramente una sfida molto complicata per entrambe le formazioni perchè, tecnicamente, i giallorossi sono più attrezzati ma vengono da un periodo di preoccupanti alti e bassi e giocheranno su un campo molto difficile, mentre, dall’ altra parte, la formazione viola è molto giovane, anche se può contare su talenti puri come Giovanni Simeone e Chiesa. Soprattutto il secondo sembra essere in rampa di lancio verso il grande calcio. Ricordiamo anche che Federico Chiesa, la scorsa estate, è stato a lungo inseguito da formazioni molto blasonata, tra cui anche la Roma, ma all’ epoca, il ds Monchi considerò fuori portata la richiesta della Fiorentina di 50 milioni per il talento gigliato. Fiorentina – Roma in streaming, ora vedremo le probabili formazioni e dove vederla. Fiorentina – Roma in streaming , le probabili formazioni Per quanto riguarda la formazione viola, l’ unico dubbio di mister Pioli è se schierare a centrocampo l’ ex giallorosso Gerson, oppure Fernandes, ma il primo sembra favorito. Nella Roma ci sono i dubbi Manolas e De Rossi ma, mentre il primo sembra poter essere della partita, per il secondo filtra più pessimismo, mentre non saranno sicuramente della partita Perotti, Luca Pellegrini e Karsdorp. FIORENTINA (4-3-3): 1 Lafont; 4 Milenkovic, 20 Pezzella, 31 V. Hugo, 3 Biraghi; 24 Benassi, 17 Veretout, 8 Gerson; 25 Chiesa, 9 Simeone, 10 Pjaca. A disp.: 69 Dragowski, 5 Ceccherini, 34 Diks, 16 Hancko, 2 Laurini, 14 Dabo, 7 Eysseric, 26 Fernandes, 11 Mirallas, 28 Vlahovic, 21 Sottil. All.: Stefano Pioli. BALLOTTAGGI:Gerson-Fernandes, Pjaca-Mirallas IN DUBBIO: – INDISPONIBILI: Norgard SQUALIFICATI: –... leggi tutto
Google compra Fossil, novità in arrivo per gli smartwatch

Google compra Fossil, novità in arrivo per gli smartwatch

Spesso, è molto meglio comprare un’ azienda già esistente, piuttosto che aprire una divisione nuova all’ interno della propria società. In questo modo ragionano le grandi aziende e, in quest’ ottica, Google non è stata da meno. L’ ultima notizia è di quelle che fanno tremare i polsi: Google compra Fossil, o meglio la divisione smartwatch di Fossil. Per quest’ operazione, l’ azienda americana, ha sborsato la bellezza di 40 milioni di dollari. Ma cosa ha spinto un’ azienda importante come Google ad acquistare il reparto smartwatch di Fossil? Probabilmente, in un prossimo futuro, potremo portare al polso uno smartwatch chiamato Pixel Watch. Google, dopo aver iniziato la produzione dei propri smartphone, ha deciso di entrare con forza anche nel mercato degli orologi che si collegano al proprio telefono. Google compra Fossil, la motivazione Google compra Fossil anche grazie al sistema operativo che l’ azienda che produce orologi ha deciso di installare all’ interno dei propri dispositivi, ovverossia Google Wear OS. In verità, non installa esclusivamente questo sistema operativo, ma è presente sulla maggior parte dei suoi dispositivi. Questa è una ragione più che valida per comprare la divisione smartwatch di Fossil, in quanto l’ hardware già si integra perfettamente con il software. Le operazioni commerciali di Google Nella storia di Google, fino ad ora, sono state 2 le grandi acquisizioni di aziende: nel 2011, Big G acquistò Motorola, per poi rivenderla qualche anno più tardi a Lenovo, mentre nel gennaio del 2018, acquistò HTC. L’ acquisizone di motorola servì per acquisire i brevetti dell’ azienda in modo da perfezionare android, mentre HTC fu acquistata per acquisire un ottimo... leggi tutto


Trucchi Pes 2019 per vincere le partite in modo agevole

Trucchi Pes 2019 per vincere le partite in modo agevole

Pes 2019 è uno dei giochi di calcio più amati, da sempre competitor di Fifa della EA Sports. Quando si gioca con questo capolavoro della Konami, a volte, può essere difficile vincere le partite per vari motivi, o non si hanno abbastanza crediti per comprare giocatori più forti, o gli avversari sono imbattibili, o la nostra squadra non è in formissima. In questo articolo vogliamo svelare tutti i trucchi Pes 2019 per poter vincere le partite in modo agevole. Quest’ anno, con Pes 2019, la Konami ha raggiunto livelli di realismo mai raggiunti per un titolo calcistico, le finte, gli schemi, le indicazioni tattiche. Ovviamente, questo realismo porta il gioco ad avere una difficoltà di base non indifferente ma, come per tutti i videogiochi, esistono dei trucchi Pes 2019 per vincere le partite. Innanzitutto vogliamo premettere che non sono forzature del gioco ma semplicemente vogliamo svelare alcuni trucchi Pes 2019 per vincere le partite, mentre le stiamo giocando. Trucchi Pes 2019 , passaggi bassi e corti Il possesso palla può essere un buon approccio di gioco, soprattutto contro quelle squadre che non hanno un buon recupero della sfera. Tieni palla il può possibile e usa passaggi bassi e corti al compagno più vicino, in questo modo stancherai la squadra avversaria, mentre la tua rimarrà con una stamina alta. Trucchi Pes 2019 , niente scatti lunghi Questa tattica è una conseguenza di quella precedente, ovviamente, adottando passaggi corti e bassi, quindi niente lanci lunghi, i nostri giocatori non si affaticheranno nel dover rincorrere la palla troppe volte. In Pes 2019 è stato rivoluzionato anche il concetto di fatica nei giocatori,... leggi tutto
SixthContinent , guadagna risparmiando sui tuoi acquisti

SixthContinent , guadagna risparmiando sui tuoi acquisti

SixthContinent è un sito di social shopping, pensato e realizzato dall’ azienda Californiana SixthContinent Inc. . Questo sito, grazie agli accordi con le aziende che forniscono prodotti e servizi, ci da la possibilità di sviluppare il nostro risparmio, e quindi guadagno, svolgendo alcuni semplici compiti giornalieri. Dopo esservi registrati al sito, Dovrete compilare il vostro profilo, affinchè vi vengano regalati moltissimi punti. All’ iscrizione riceverete anche 5 € di crediti. I punti ed i crediti hanno una sostanziale differenza e possono essere guadagnati in diversi modi. Ora andremo a specificare il metodo di guadagno dei crediti e dei punti in SixthContinent ma solo dopo avervi raccontato la nostra esperienza. SixthContinent , la nostra prova Per provare questo servizio, dopo aver effettuato la registrazione al sito, abbiamo completato il nostro profilo e abbiamo aspettato più o meno una settimana prima di effettuare un acquisto. In questo modo avevamo più di 11000 punti a disposizione e 8 € di credito disponibile. A questo punto, abbiamo acquistato una carta sconto Mondadori per l’ acquisto di libri. Questa carta ha un valore di 25 €. Al momento dell’ acquisto, il sistema ci ha chiesto come volevamo pagare e le alternative erano queste: 25€ senza usufruire dei punti e dei crediti; 12,50 € + crediti + punti; 17,00 € + solo crediti; 20,00 € + solo punti. Noi abbiamo scelto un pagamento misto, quindi la nostra carta da 25 € l’ abbiamo pagata effettivamente 12,50 €. SixthContinent , come guadagnare crediti e punti I crediti I crediti in SixthContinent è vero e proprio denaro che potete sfruttare per acquistare le vostre carte buono sconto... leggi tutto
Elon Musk: tre progetti hi-tech estremi

Elon Musk: tre progetti hi-tech estremi

Elon Musk riesce sempre a far parlare di sé: che sia per le incredibili auto elettriche della sua Tesla, per i progetti spaziali che inviano razzi verso Marte sulle note di David Bowie o per i suoi tweet fra il serio e il faceto, il geniale imprenditore sudafricano non passa mai inosservato. Nell’ultimo anno, per esempio, l’inventore è salito agli onori delle cronache per tre progetti hi-tech davvero estremi, che poco sembrano c’entrare con le sue imprese più conosciute: tre investimenti che hanno generato tantissimo rumore, con tantissime critiche, dubbi e divertimento. Perché sembra proprio che nessuno riesca a riconoscere il confine che Musk traccia fra realtà e finzione: sarà proprio tutto vero quello che dice? Vediamo i tre progetti! 1 – Il lanciafiamme: proprio così, in principio fu il lanciafiamme. All’inizio di quest’anno, Elon Musk ha fatto partire un’interessante iniziativa sotto il nome della compagnia di sua proprietà che si occupa giornalmente di trovare sistemi di trasporto sotterraneo alternativo, la Boring Company (il nome, Boring significa Noioso, è già un programma): a fronte di una vendita di 50mila cappellini con il nome della società, avrebbe messo sul mercato un secondo gadget aziendale. Un fucile lanciafiamme in grado di generare una fiamma blu di pochi centimetri. La notizia ha lasciato tutti interdetti, convinti si trattasse di uno scherzo: invece, Musk ha pubblicato dopo poche ore un video in cui mostrava un dispositivo funzionante. Inutile dirlo, in poche ore la Boring Company ha venduto oltre 10mila pezzi fra i 20mila già prodotti, a 500 dollari l’uno. A chi gli ha chiesto su Twitter le motivazioni della sua scelta, Elon Musk... leggi tutto